Attività a bordo

Lezioni sui cetacei

Il team di IDP è il mezzo diretto per trasmettere la conoscenza di questi animali. Grazie alla fiducia dei volontari e una conoscenza profonda dell’ambiente, i ricercatori effettuano lezioni sul comportamento e biologia dei cetacei e discutono con i volontari sui problemi di conservazione. I partecipanti vengono introdotti al progetto attraverso presentazioni dell’area di studio e delle specie presenti. Ai volontari viene spiegato come fare i turni di vedetta e focalizzare i dettagli in mare per avvistare gli animali, e vengono divisi i compiti di raccolta dati in vista dell’incontro con gli animali.

Turni di vedetta

Partecipanti e ricercatori si impegnano per l’avvistamento con turni di vedetta, ci sono due osservatori che si alternano in turni di un’ora per segnalare la presenza di vita marina; oltre a balene e delfini si registrano gli avvistamenti di tartarughe marine, tonni, pesci spada, pesci luna, mobule, banchi di pesce e uccelli marini. 

Avvistamenti

Durante gli avvistamenti ciascuno svolge un compito preciso (cronometrare i tempi di apnea, contare il numero degli individui, filmare gli animali), per cui è stato addestrato in precedenza.

Il sistema di ascolto continuo e di registrazione delle vocalizzazioni dei cetacei permette al volontario di acquisire confidenza con i suoni degli animali, imparando a distinguere i rumori di fondo dalle vocalizzazioni dei cetacei.

Marineria velica
I volontari interessati possono apprendere le manovre dell’imbarcazione atte alla navigazione come regolare le vele, timonare e prendere confidenza con scotte, drizze, bussola e andature… inoltre possono rendersi utili durante le manovre di ormeggio.

Molte persone che hanno partecipato ai campi di ricerca negli ultimi anni sostengono che si tratta di un’esperienza indimenticabile. Oltre a conoscere più a fondo i delfini e il loro mondo, e a entrare in contatto diretto con il mondo della ricerca e della tutela degli animali, è possibile fare anche interessanti esperienze umane. Tutti i partecipanti lasciano il progetto con un bagaglio di nuove conoscenze, che si possono rivelare utili per esperienze future.

Tra le cose che si possono imparare:

  • tecniche di fotografia e metodi di foto-identificazione;
  • tecniche per condurre studi sulla bioacustica e sul comportamento dei cetacei;
  • utilizzo di programmi e strumenti per la ricerca sui delfini, in particolare per la bioacustica (Logger, Rainbow Click, Whistle Detector, Pamguard, Audacity);
  • utilizzo di strumentazione da ricerca e per la navigazione come idrofoni, telecamere GoPro, GPS (Global Positioning System), binocoli, radio VHF, etc.;
  • tecniche di navigazione a vela e marineria velica (operazioni di base come issare e ammainare, virare in prua e in poppa; nodi; ormeggi);
  • cenni di carteggio e navigazione (su richiesta).