Acustica di globicefalo

Globicephala melas

La produzione acustica di globicefalo comprende clicks, fischi e suoni ad impulsi, insieme a numerose vocalizzazioni “sociali”. 

spec gm santiago 01I clicks sono ad ampia banda di frequenza, con energia massima tra 8-9 kHz, usati per l’ecolocalizzazione. I fischi sono modulati e con forte componente armonica.

L'opportunità di effettuare osservazioni dirette e continue su di un pod di globicefalo, ha permesso di scoprire importanti aspetti del repertorio acustico della specie. In particolare la stabilità nel tempo del 'fischio firma', una vocalizzazione stereotipata che caratterizza ogni individuo.

Spettrogramma di una sequenza di Santiago, un maschio adulto di circa 6 m

 

   

spec gm cagliostro 02Il numero limitato degli individui osservati (max 6) ha permesso di isolare le sorgenti acustiche e assegnare i singoli fischi ai globicefali, fino a dimostrare che questi cetacei producono prevalentemente il loro fischio firma (80%).

Queste vocalizzazioni rimangono stabili nel tempo (archivio 1995-2003), e il loro "contorno" tempo versus frequenza è altamente stereotipato.

Questo contorno può variare in durata, numero di ripetizioni, alcume parti possono essere omesse, tuttavia rimane chiaramente riconoscibile. I richiami dei maschi sono stati predominanti (90%).

Spettrogramma di una sequenza di Cagliostro, pilota del branco di circa 7 m

 

spec gm pan 03Infine è stato possibile documentare lo sviluppo di un fischio firma in un maschio subadulto, dall'età di 1-2 anni sino all'età di 8-9 anni. Pan, maschio subadulto, ha sviluppato il suo fischio negli anni: ad un semplice fischio, si aggiunge una struttura introduttiva ed una vocalizzazione terminale.

Spettrogramma del fischio firma di Pan, maschio subadulto di circa 4 m