ACCOBAMS SC11

Dd 01L’11esima riunione del Comitato Scientifico di ACCOBAMS – Accordo per la Conservazione dei Cetacei nel Mediterraneo, Mar Nero e aree contigue dell’Atlantico–si è tenuta a Monaco, lo scorso febbraio 2017, con l’obiettivo di delineare il piano di lavoro per il triennio (2017-2019) su tre pilastri strategici: aumentare la conoscenza sullo stato dei cetacei nell’area, ridurre la pressione delle attività umane sugli stessi, e sensibilizzare l’opinione pubblica circa la loro tutela.

Al fine di gestire gli obiettivi e le priorità del triennio, il Comitato ha nominato 4 Task Managers con relativi gruppi di supporto, denominati ‘correspondence groups’, e organizzati in aree di lavoro: 1) interazioni con la pesca, 2) piani di conservazione e gestione delle specie,3) network spiaggiamenti ed emergenze, 4) aree protette per i cetacei.

   

 

Oceanomare Delphis Onlus, in qualità di Partner ACCOBAMS, partecipa al gruppo di lavoro sulla redazione e implementazione dei Piani di Conservazione e Gestione delle Specie (CMP), come previsto dalla Risoluzione 6.21 approvata lo scorso novembre 2016 durante il 6° meeting degli Stati firmatari ACCOBAMS.

La Risoluzione 6.21 di ACCOBAMS suggerisce al Comitato Scientifico di considerare i risultati del Workshop sulla “Ricerca e Conservazione del delfino comune (Delphinus delphis) nel mar Mediterraneo”, tenutosi lo scorso aprile 2016 ad Ischia e promosso da Oceanomare Delphis Onlus, in collaborazione con Oceancare e Biological Conservation Research Foundation di Malta (BICREF). Sia il Comitato Scientifico, sia il CMP hanno accolto questo suggerimento, raccomandando inoltre la ricostituzione del gruppo di lavoro su delfino comune, che raggruppa gli esperti che hanno lavorato sulla specie in Mediterraneo e Mar Nero.

In questo modo si potrà revisionare e aggiornare l’ultimo piano di conservazione e gestione su delfino comune datato 2004, e gettare le basi per una rivalutazione dello stato della specie nella Lista Rossa IUCN.